La ricetta del panettone tradizionale: un po’ di storia

La ricetta del panettone

Con la nostra ricetta del panettone tradizionale Milanese potrete preparare nella vostra cucina un gustoso manicaretto! Vi avvisiamo: armatevi di pazienza: i tempi di lievitazione sono molto lunghi, ma il risultato vi ripagherà di ogni fatica!

Leggenda vuole che il merito dell’invenzione del Panettone spetti al nobile milanese Ughetto Atellani nel lontano Quattrocento, Ughett è anche il termine in milanese stretto che indica l’uva passa.

Secondo altre versioni, probabilmente più attendibili, fu un semplice garzone di fornaio di nome Toni a inventare la ricetta del panettone, per rimediare ad un pasticcio cucinato dal suo padrone.

Ma se “Il pan de Toni” è diffuso in tutta Italia ed è diventato il dolce natalizio per eccellenza, indubbiamente il merito è dell’industria dolciaria e dei suoi storici rappresentanti!

La ricetta del panettone tradizionale: gli ingredienti

Gli ingredienti di alta qualità sono fondamentali per la buona riuscita della ricetta del panettone tradizionale. Un consiglio: preparate prima il piano di lavoro con diverse ciotole, vi faciliterà le operazioni successive!

  • 320 g farina 0
  • 200 g di burro
  • 5 tuorli d’uovo
  • 170 g di zucchero
  • 180 g di canditi misti,
  • 110 g uvetta ammollata in acqua e Marsala,
  • 30 g di miele,
  • 12 g di lievito di birra fresco
  • Bacca di vaniglia
  • lievito madre
  • 1 pizzico di sale
  • olio di semi
  • Scorza grattugiata di un limone

La ricetta del panettone tradizionale: il procedimento

Pesate 250 g di farina e 100 g di zucchero e mettete da parte in una ciotola.

Nel recipiente che utilizzerete per impastare mettete 90 gr di lievito madre sciolto con 100g di acqua.

Aggiungete poca farina alla volta mentre impastate, il primo tuorlo e un cucchiaio raso di zucchero semolato. A piccole dosi, sempre mentre impastate, continuate ad aggiungere la farina, i tuorli e lo zucchero sino a finire gli ingredienti.

Quando il composto sarà omogeneo al tatto, unite 90 g di burro morbido, diviso in pezzetti, e impastate bene per farlo assorbire del tutto.

Ora preparate lo stampo: ungetelo con poco olio di semi e versateci dentro l’impasto, copritelo con un canovaccio pulito e lasciate lievitare sino a quando il suo volume non sarà triplicato.

Trascorse circa 12 ore, potete riprendere delicatamente il composto e aggiungere 30 g di acqua e 30 g di zucchero. Unite 65 grammi di farina e 4 tuorli all’impasto lievitato, il pizzico di sale e il miele.

In un pentolino amalgamate 30 gr di burro, l’uvetta ben strizzata, i canditi, i semi del baccello di vaniglia e la scorza di un limone. Unite tutto all’impasto, mescolate pazientemente per un paio di minuti e lasciate riposare per 30 minuti. Dividete l’impasto in due panetti, copriteli e lasciate riposare per altri 40 minuti.

Un trucco per facilitare la lievitazione è metterli in forno a 30°, chiusi in un sacchetto per alimenti!

Ora potete incidere la superficie dei panettoni e coprire la superficie con un fiocchetto di burro. Infornate in forno statico a 165° per 40 minuti circa.

Un altro trucco per la buona riuscita della ricetta del panettone consiste nell’aumentare la temperatura del forno negli ultimi 10 minuti di cottura.

I panettoni sono pronti: toglieteli dal forno e lasciateli raffreddare capovolti per una notte!