I dolci di Natale e le tradizioni regionali

Dolci di Natale

Regione che vai, dolci di Natale che trovi. La nostra penisola è ricca di tradizioni culinarie, anche molto differenti tra loro! Oggi, le ricette tradizionali locali vengono rispolverate ed esaltate soprattutto nei periodi di festa.

Ogni dolce ha la sua storia da raccontare ed è sempre figlio di un’identità culinaria legata al territorio: un patrimonio immenso che vale la pena conoscere, e perché no: provare!

Dimenticatevi delle calorie, parafrasando un famoso slogan, a Natale si può!

Dolci di Natale tipici del Nord Italia

Iniziamo il nostro viaggio goloso dal Trentino Alto Adige, una delle regioni più fredde d’Italia, che a Natale si scalda con lo Zelten, un dolce a base di farina di segale e frumento, arricchito da frutta secca e canditi. In tedesco Selten significa raramente, il nome sta proprio ad indicare l’eccezionalità della sua preparazione!

In Valle D’Aosta è diffuso l’antenato del panettone: il Mecoulin, molto simile al dolce milanese. Le famose Fritole Venete sono delle frittelle composta da uva, pinoli e rhum. In Piemonte si prepara il celebre Tronchetto di Natale, la cui forma ricorda il legno che per tradizione le famiglie contadine piemontesi usavano conservare per scaldarsi la Notte di Natale. In Lombardia non c’è da chiedere: il panettone tradizionale Milanese è il dolce italiano più diffuso in Italia e conosciuto persino in Giappone!

Dolci di Natale tipici del Centro

Spostandoci verso il centro i dolci di Natale diventano speziati e molto più zuccherosi!

In Emilia Romagna, si prepara il Panone, un dolce a base di cioccolato, spezie e frutta candita. Nella vicina Toscana sono i Ricciarelli ad essere protagonisti delle feste: biscotti a base di mandorle, zucchero e albume d’uovo, che secondo la leggenda furono diffusi da Ricciardetto della Gherardesca al ritorno dalle Crociate.

Nelle Marche il dolce di Natale tradizionale si chiama Pizza di Natà, una pizza dolce con frutta secca e canditi. In Abruzzo non può mancare il Parrozzo! Dolce reso celebre da Gabriele D’Annunzio che ne definì le caratteristiche e lo rese famoso.

dolce di Natale regionale
Parrozzo abruzzese

I dolci di Natale nel Sud Italia

Scendendo al Sud le calorie iniziano a triplicare! In Campania gli struffoli sono il dolce d’ordinanza: le famose palline di pasta ricoperte di miele e confetti colorati aromatizzati alla cannella si preparano in concomitanza alla famosa Pastiera napoletana!

dolci di Natale
struffoli napoletani

In Puglia sono tipiche le Carteddate, frittele di pasta fritta immerse nel vino cotto o nel miele a forma di coroncina, tradizione vuole che siano un omaggio alle fasce che avvolgevano il neonato Gesù.

In Sicilia tutte le famiglie preparano la Giuggiulena, un dolce davvero particolare a base di sesamo, zucchero e miele. Il risultato ricorda molto il torrone ma con un retrogusto leggermente amarognolo. In Sardegna non possono mancare le Sebadas, ravioli dolci preparati con il miele di corbezzolo e pecorino locale.

Se vi è venuta fame dopo aver letto questa carrellata di dolci di Natale potete iniziare a cimentarvi con la ricetta del panettone Milanese tradizionale!